Protezione civile in lutto, si è spento Armando Giovannelli: da 20 anni volontario e “occhio” ufficiale con la sua macchina fotografica

Armando Giovannelli

Gravissimo lutto per la Protezione civile di Prato che perde uno dei suoi principali alfieri. Ieri mattina, lunedì 24 ottobre 2011, è morto Armando Giovannelli. Aveva 67 anni e da oltre 20 anni era un punto fermo nel servizio di protezione civile comunale dove, oltre a svolgere i compiti tipici del volontario, aveva messo a disposizione la sua bravura come fotografo.
Adesso lo piangono, insieme alla famiglia, i suoi colleghi volontari, il responsabile ProCiv Sergio Brachi e l’assessore Dante Mondanelli, che in questi anni aveva trovato in Giovannelli un validissimo collaboratore.
Ecco, sul sito della Protezione civile del Comune, come viene ricordato l’amico scomparso: “Armando Giovannelli – si legge – era, prima di tutto, un volontario di protezione civile. Uno di noi. Un volontario e un addetto ai lavori che aveva esattamente compreso lo spirito che anima il sistema della Protezione civile ed i meccanismi che ne determinano l’agire. Da oltre vent’anni Armando aveva messo a disposizione del volontariato, oltre che la sua partecipazione spontanea, anche le sue grandi capacità tecnico-professionali, diventando ben presto il fotografo ufficiale di tutti gli interventi ed iniziative che hanno coinvolto il sistema di Protezione civile pratese.  Sono rarissime le immagini in cui Armando appare personalmente, perchè lui era abituato, da serio professionista dell’informazione, attento al valore della testimonianza, a stare “dietro” l’immagine dell’evento che fa notizia, senza mai scadere nella facile lusinga della notorietà”.
“Grazie a lui, alla sua disponibilità, alla sua presenza sensibile davanti a tutti i soggetti che riprendeva con la sua macchina fotografica – si legge ancora – non certo in condizioni serene data la natura di “emergenza” dei suoi interventi, disponiamo adesso di un archivio fotografico considerevole ed importante su tutti gli eventi gestiti dalla Protezione civile di Prato. in città e fuori, negli ultimi anni. Oltre che preparato e competente Armando era anche uomo di grande generosità, umana e concreta, che non si risparmiava né si tirava indietro di fronte alle necessità. Non è retorica dire che Armando era amato da tutti i volontari ed i componenti della Protezione civile di Prato che con lui perdono un punto di riferimento ed un carissimo amico. Rimarrà sempre in tutti noi l’esempio che Armando, generosamente, ci ha regalato. Grazie con tutto il cuore”. Sul sito della Protezione civile è possibile anche vedere alcune delle immagini scattate da Giovannelli in questi anni: ecco il link.

I commenti sono chiusi.