Servizio civile con il Comune: ultimi giorni per il bando di quattro posti del progetto In Leg di sostegno agli immigrati

Ultimi giorni per candidarsi al progetto di servizio civile nazionale presentato dal Comune di Prato “In Leg – Integrazione Intercultura Legalità”. Il bando, rivolto a giovani in età dai 18 ai 28 anni, avrà scadenza il 21 ottobre prossimo. E’ necessario affettarsi quindi per chi volesse partecipare alle selezione per diventare volontario.
Il progetto “In Leg” prevede posti per 4 volontari ed è incentrato sull’orientamento, informazione e integrazione dei cittadini migranti. Le sedi in cui i volontari opereranno sono il Servizio Immigrazione e Pari Opportunità del Comune di Prato e l’Urp Multiente. I volontari saranno coinvolti in attività di informazione e accoglienza degli utenti migranti presso gli sportelli attivi nelle due sedi indicate, con particolare attenzione ad attività interculturali e di coinvolgimento dei giovani che favoriscano l’avvicinamento dei cittadini immigrati alle istituzioni e l’interazione con i cittadini italiani. Per i volontari è previsto un compenso mensile con fondi appositi del servizio civile nazionale. “Credo che per i giovani il servizio civile sia un’occasione molto importante per affacciarsi sul mondo del lavoro – afferma l’assessore all’Integrazione Giorgio Silli- soprattutto in un settore come questo in cui oltre alla formazione risulta fondamentale l’esperienza sul campo. Anche per l’amministrazione inoltre la presenza dei volontari è un elemento importantissimo per favorire la partecipazione e l’avvicinamento dei giovani alle istituzioni”.
I requisiti richiesti per la partecipazione alla selezione sono il diploma di scuola superiore, mentre costituisce titolo preferenziale la laurea in studi interculturali, comunicazione, mediazione linguistica. Il bando e il progetto per esteso sono in evidenza sul sito del Comune di Prato. Le domande di ammissione, scaricabili on-line, devono essere presentate all’ufficio Protocollo del Comune di Prato (piazza del Pesce, 9 – Prato) entro il 21 ottobre 2011 ore 14.00.

I commenti sono chiusi.