Trasporti, due nuovi Regiostar da Prato a Firenze negli orari di punta: più vicina l’alta velocità

L’alta velocità regionale sta per arrivare sulla tratta Pistoia-Prato-Firenze. Con l’orario invernale i pendolari avranno a disposizione una nuova coppia di treni che consentiranno di raggiungere il capoluogo di regione o di rientrare in tempi ridottissimi: 30 minuti da Pistoia, 15 da Prato. E’ questa la principale novità emersa nel corso dell’incontro in Regione cui hanno partecipato i rappresentanti delle Province di Prato e Pistoia e dei due Comuni.
La riunione è servita per una ulteriore messa a punto del progetto per il lancio dei Regiostar sulla linea Pistoia-Prato-Firenze. I due treni, questo è emerso, saranno aggiunti a quelli già presenti sull’orario: daranno quindi un’opzione in più, veloce, in orari di particolare frequentazione. Il primo servizio è previsto in partenza da Pistoia attorno alle 7 del mattino, mentre il rientro da Firenze pochi minuti attorno alle 18. I due Regiostar saranno realizzati con materiale ‘Vivalto’ (carrozze a due piani), ed aiuteranno ad abbattere il sovraffollamento sugli altri treni pendolari, portando benefici anche ai pendolari delle stazioni intermedie.
“L’introduzione dei Regiostar sulla Pistoia-Prato-Firenze – è il commento dell’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao – rappresenta un autentico salto di qualità del progetto di alta velocità regionale. Da dicembre queste due città saranno ancora più vicine a Firenze, e contiamo di dare una risposta concreta anche al sovraffollamento di alcuni treni che viaggiano in orario pendolare”.

2 pensieri su “Trasporti, due nuovi Regiostar da Prato a Firenze negli orari di punta: più vicina l’alta velocità

  1. Ma che vuol dire “alta velocità” tra Pistoia, Prato e Firenze?
    Per alte velocità si intendono dai 300Km/h in su e in quella tratta con 3 fermate a circa 20KM l’ una dall’ altra NON serve l’ alta velocità (la raggiungerebbe per poco dato che poi deve frenare e ripartire), bastano treni che vadano a 150-180 KM/h.

    E poi il biglietto di un treno ad alta velocità per portare i pendolari a 40-50 KM di distanza costerebbe molto di più di quello di un treno a velocità normale… per andare poi alla medesima velocità (perchè anche 200-250KM/h tra PT e Firenze sono INUTILI).

  2. Mi sembra un’ottima idea se poi col tempo i minuti diventassero 25 o 20 e due sole fermate a Prato Centrale (non si capisce perchè i pratesi devono avere tutti i treni che si fermano al porta a serraglio che è solo una fermata!) e Rifredi il collegamento con Pistoia sarebbe perfetto.