Ubriaco fa un incidente e finisce fuori strada, poi picchia tre vigili urbani e li manda in ospedale: arrestato, condananto e scarcerato

Ha mandato in ospedale tre vigili urbani, dopo aver fatto un incidente causato dal suo evidente stato di ebbrezza. Protagonista della poco onorevole impresa è stato un pratese di 42 anni che ieri sera verso le 22.50, mentre percorreva viale Unione Europea, ha perso il controllo della propria auto alla rotatoria centrale ed è uscito di carreggiata finendo nel fossetto laterale.
All’arrivo di una pattuglia dell’Unità operativa sinistri l’uomo è risultato in evidente stato di ebbrezza e ha cercato inizialmente di allontanarsi ma, raggiunto dagli operatori, dopo averli offesi e colpiti ripetutamente, causando a tre di loro lesioni guaribili rispettivamente in 4, 5 e 8 giorni, oltre ad alcuni danni all’auto di servizio, è stato arrestato e condotto in cella di sicurezza della Questura. Quì è stato denunciato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali volontarie plurime e rifiuto di accertamento della guida in stato di ebbrezza alcolica, oltre ad incorrere nella sanzione amministrativa accessoria del ritiro della patente di guida.
 Al processo, celebrato con rito direttissimo, è stato condannato a nove mesi di reclusione, pena sospesa condizionalmente, oltre che al risarcimento dei danni al veicolo di servizio e ai tre agenti che avevano riportato lesioni.

2 pensieri su “Ubriaco fa un incidente e finisce fuori strada, poi picchia tre vigili urbani e li manda in ospedale: arrestato, condananto e scarcerato

  1. Se al posto di tre vigili urbani ci fossero stati tre carabinieri ci andava lui all’ospedale (con tre manganellate).