Motociclismo, spettacolo nell’area fiera con la prova del campionato toscano Supermotard

Un momento della gara (foto Enrico Mari)

Dopo due anni di assenza ha fatto nuovamente tappa a Prato il Campionato Toscano di Supermotard. La gara, quarta prova stagionale, si è disputata ieri sul circuito cittadino, misto asfalto-sterrato di 1 km circa, presso l’area fiera di viale Marconi.
Erano 68 i motociclisti in gara nelle classi S1 (oltre i 450 di cilindrata a 4 tempi), S2 (da fino a 250 cc a 2 tempi e fino a 450 cc a 4 tempi) e S3 (fino a 125 cc a 2 tempi e fino a 250 cc a 4 tempi). Nella classe S1 si è imposto Rispoli; quinto posto per Emanuele Vitelli del Moto Club Prato. Nella classe S2 la vittoria è andata a Semplici, mentre il pilota pratese Marco Marsili (Moto Club Prato), fino a ieri primo in classifica generale, ha dovuto saltare la gara per un infortunio. Il pratese Pierluigi Valentini, tesserato con il Moto Club Pegaso, si è imposto invece nella categoria S2. La manifestazione, che ha richiamato un gran numero di appassionati, è stata organizzata dal Moto Club Prato ed intitolata a Massimiliano Valentini, pilota pratese prematuramente scomparso nel 1998.

Basket, la Brunetti&Antonelli cede le armi di fronte a un Viareggio che si è mostrato già in palla

Grande partita sabato sera alla “Toscanini” fra due squadre che ben si conoscono e da anni lottano sul parquet. Alla fine prevale Viareggio, che espugna 50-57 il parquet della Brunetti & Antonelli. Viareggio è una delle squadre più forti del girone, ricordando che lo scorso anno è giunta ad un passo dalla promozione in A2, mentre la Brunetti & Antonelli è ancora un cantiere aperto, tenendo conto dei profondi cambiamenti nell’organico.
La prima di campionato ha visto le due tradizionali avversarie lottare strenuamente fino agli ultimi minuti, con una Brunetti & Antonelli che fino a metà gara ha offerto una prestazione a tratti entusiasmante, giocando con grande intensità, tanto da accumulare un buon vantaggio e chiudere a metà gara sul 29 a 24 a suo favore. Ben diversa era però la musica nei secondi 20 minuti, con un Viareggio che, trascinato da una incontenibile Vento (23 punti per lei, che riusciva a piazzare tiri da tre punti a ripetizione) riusciva a recuperare lo svantaggio ed a salire in cattedra; la reazione pratese c’era, tanto da riportare avanti (anche se di una sola lunghezza) la Brunetti & Antonelli all’ultimo intervallo breve.
Il quarto tempo, tuttavia, metteva in chiaro che al momento la squadra più in forma è quella versiliese: il calo fisico delle padrone di casa (prive di capitan Renieri, afflitta da una lombalgia) era determinante, e Viareggio portava a casa la posta con un vantaggio che negli ultimi minuti era determinato dal fallo sistematico delle pratesi e dai conseguenti tiri liberi messi a segno.
I coach Consorti e Vannucchi comunque a fine gara si dichiaravano soddisfatti; “Siamo sulla buona strada, dobbiamo assemblare un organico in gran parte rinnovato e tutto sommato ci manca ancora una riserva di fondo che contiamo di recuperare in breve tempo: bene però anche l’inserimento di alcune giovani, sulle quali sappiamo già di poter contare per il futuro anche immediato”.
Sabato prossimo trasferta sulla carta proibitiva a Ponte Buggianese per affrontare quel Montecatini che è andato ad espugnare il difficilissimo terreno di San Giovanni Valdarno.
Brunetti & Antonelli: Morlotti 16, Daviddi 2, Grieco 3, Fatighenti 12, Del Campo, Trinci 12, Ferraboschi, Chiappelli 5, Billi, Santi.

Basket, una Minorconsumo.it troppo nervosa deve alzare bandiera bianca davanti all’Use Empoli

Niente da fare per i Dragons che con la Use Empoli mollano nel finale e cedono 80-67. La Minorconsumo.it era conscia della difficoltà dell’avvio di campionato, ma la buona prova contro Legnano aveva alimentato qualche speranza di riuscire finalmente a ribaltare un pronostico che contro la Computer Gross Empoli la voleva nettamente battuta. Ed è stata questa difficoltà a venire a capo di una gara sempre aperta nel punteggio che alla fine ha innervosito i Dragons che sono ancora una volta, ed è la terza su altrettanti incontri, incappati in un fallo tecnico, accompagnato in questa occasione anche da due antisportivi, che hanno definitivamente spianato la strada agli empolesi. L’asse Mariotti Bartolucci, 45 punti in due, ha costantemente tenuto sotto scacco i pratesi con una partenza lanciata che vedeva allungare i padroni di casa, mentre gli ospiti sparavano a salve da dentro l’aria (0 su 8 in avvio) e si tenevano a galla solo con le triple di Berlati e Staino per il 12 a 6 al 5’. Le penetrazioni di un energico Vannoni, subentrato a Staino rimettevano in equilibrio. In avvio di secondo quarto le triple di Capecchi e Berlati ed i canestri di Corzani e Corsi stampavano un parziale di 4 a 12 che permetteva alla Minorconsumo.it di passare a condurre, ma poi i Dragons non riuscivano a dare continuità e alla sirena di metà gara il tabellone segnava 33 a 30 con gli ospiti che contestavano al duo arbitrale di non averli mai mandati in lunetta in 20 minuti.
Ripresa sempre con Empoli a condurre le danze grazie al duo Mariotti Bartolucci che cuciva ogni minimo tentativo di reazione pratese che pagava anche un fallo tecnico a Corzani. 3 punti consecutivi di Ravazzani davano all’Use il più 7 alla fine del 3° quarto. Il nervosismo si impossessava dei lanieri che tenevano ancora botta fino a 5’ dal termine con una tripla di Vannoni (62 a 57). Da lì in poi Empoli realizzava canestri facili mentre Prato andava a referto solo su tiri liberi per la energica difesa dei padroni di casa. Nel finale Prato alzava bandiera bianca ed i biancorossi infierivano con De Angelis ed il giovane Sesoldi per l’80 a 67 definitivo.
Dopo il trittico impossibile Prato torna domenica sul parquet amico delle Toscanini per affrontare Firenze che perlomeno sulla carta sembrerebbe più abbordabile ma che nell’ultima giornata è riuscita a cancellare lo zero in classifica sconfiggendo la Robur Sassari. Quello che preoccupa lo staff pratese, più che le sconfitte, comunque preventivabili, è il nervosismo in campo che non ha permesso di lottare fino alla fine in trasferta e senza del quale forse i Dragons sarebbero riusciti a compiere l’impresa di sconfiggere i favoriti del Legnano.
La telecronaca della gara Minorconsumo.it vs Use  sarà trasmessa da TV Prato mercoledì 12 alle ore 21 ed in replica il giorno successivo alle 24 circa.
MINORCONSUMO.IT PRATO: Buzzo 0 (0/2 da 3), Berlati 15 (0/6, 4/8), Staino 13 (2/2, 2/6), Capecchi 10 (2/5, 2/6), Cioni, Magni ne, Corsi 7 (2/4, 0/1), Vannoni 9 (2/4, 1/2), Moroni 2 (0/1, 0/2), Corzani 11 (5/15); All. Paludi.

Hockey, l’Mg Estra vince il girone di Coppa Italia e passa alle semifinali

Il tecnico Enrico Bernardini

Un Mg Estra in grande spolvero supera brillantemente il girone dei quarti di finale di Montecchio Precalcino e conquista il diritto di accedere alle semifinali di Coppa Italia. La formazione di Enrico Bernardini ha sconfitto con pieno merito prima la formazione vicentina padrona di casa, poi ha fatto ancora meglio nel confronto con il Seregno, formazione di serie A1, e poi nell’ultimo confronto, con in pista tanti giovani, ha pareggiato contro il Vercelli.

Nella prima sfida del girone, venerdì sera i pratesi battono per 2-0 i padroni di casa del Montecchio Precalcino grazie alle mete di Solera nel primo tempo e Fabrega nel secondo, una vittoria che da il la al passaggio del turno della formazione del presidente Massimiliano Giardi. Nella seconda e decisiva sfida, sabato mattina, i pratesi affrontano e battono per 6-2 il Seregno grazie alla tripletta di Fabrega, alla rete di Alberto Bertoldi, Solera e Amato, una vittoria meritatissima contro una delle prossime avversarie in serie A1. Nell’ultima inutile sfida, sabato sera, Bernardini decide di dare spazio a tutti gli elementi del proprio organico per in confronto contro il Vercelli. Finisce 3-3 con prima rete in biancazzurro per Carmona e centri di Amato e Alberto Bertoldi.
L’Mg Estra vola in semifinale inserita nel girone dei campioni d’Italia del Cgc Viareggio.
I risultati del torneo: Vercelli – Seregno 2-2, Montecchio Precalcino – Mg Estra Prato 0-2; Vercelli – Montecchio Precalcino 3-3, Seregno – Mg Estra Prato 2-6, Mg Estra Prato – Vercelli 3-3, Montecchio Precalcino – Seregno 1-7.
La classifica finale: Mg Estra Prato 7 punti (promossa in semifinale), Seregno 4, Vercelli 3, Montecchio Precalcino 1.
La formazione schierata: Gianassi – Dal Zotto; Amato, Bertoldi A., Bertoldi F., Bianchi, Caciagli, Carmona, Chemello, D’Attanasio, Fabrega, Solera.

Gol lampo dell’Andria e il Prato finisce ko per la quinta volta

Prato ko ad Andria. Non è riuscito, quindi, ai biancazzurri dare seguito alla vittoria di domenica scorsa con il pergocrema. Subisce gol al primo minuto il Prato, che poi cerca in tutti i modi il pari, ma si trova di fronte uno Spadavecchia in stato di grazia. Per i lanieri è quindi la quinta sconfitta in sei gare.
Mister Esposito si affida dal primo minuto a Manucci (arrivato in settimana) e a Benedetti (all’esordio). A centrocampo Geroni sostituisce Cavagna. Pesenti torna dal primo minuto. Pronti via e Meccariello porta in vantaggio l’Andria dopo un solo minuto, sfruttando una disattenzione difensiva dei biancazzurri. Dopo i primi 10 minuti di sofferenza il Prato esce allo scoperto e si rende pericoloso con Gori e Benedetti. Su quest’ultimo è prodigioso l’estremo difensore pugliese Spadavecchia, che ipnotizza l’attaccante laniero. Nella ripresa Esposito fa entrare Cavagna e Alberti per Fogaroli e Pesenti. Il Prato fa la partita e crea le occasioni, l’Andria si difende e si affida al suo portiere, che compie due grandi parate prima su Silva Reis, poi su Cavagna. Nel finale Innocenti spreca la palla del 2-0 e subito dopo Alberti sfiora l’1-1. Il Prato  tornerà in campo mercoledì sera alle 20,30 in casa contro il Latina.

Pallamano, Ambra sconfitta di misura dai campioni in carica del Conversano

E’ un k.o. a tenere a battesimo l’Ambra di Poggio a Caiano nella sua prima storica apparizione davanti al pubblico di casa nella massima divisione nazionale, che comunque si conclude fra gli applausi di un Estraforum che, a distanza di alcuni anni, tornava ad accogliere finalmente il grande handball.
Il Conversano campione d’Italia in carica passa nel finale per 28-27 grazie a un rigore di Tarafino. Rigore invece fallito da Bisori per il possibile pareggio a 2 secondi dalla sirena finale.
AMBRA POGGIO A CAIANO: Di Marcello, Trinci; Ballini, Bisori 8, Buffa 1, Chiaramonti, Dei 7, Faggi, Giovanchelli, Maraldi 4, De Stefano 4, Liccese, Gradi, Bednarek 3. All.: Morlacco.
Gli altri risultati della seconda giornata: Trieste-Bolzano 22-30, Teramo-Mezzocorona 38-29, Pressano-Bologna 37-25, Ancona-Noci 17-41, Bressanone-Fasano 25-23.
La classifica: Conversano, Bolzano e Bressanone 6 punti; Ambra, Trieste, Teramo, Pressano, Noci e Fasano 3; Mezzocorona, Bologna e Ancona 0.
Sabato Ambra di scena a Bolzano sul terreno di una delle capolista

Rugby, Cavalieri a valanga: con il San Gregorio è festival delle mete (55-24)

Wakarua durante un calcio piazzato (foto Enrico Mari)

I Cavalieri passano a Nicolosi e incamerano i primi cinque punti del proprio campionato. Penalizzazione annullata, vittoria conquistata e bonus centrato. In casa della matricola San Gregorio i tuttineri passano con una prestazione eccellente in attacco confermando individualità di grande spessore e un gioco di squadra sicuramente da formazione di rango. Cavalieri bene in attacco, un po’ meno in difesa dove concedono forse troppo ai padroni di casa che comunque dimostrano grinta e determinazione da tempo.

Così come nelle precedenti uscite amichevoli sono spesso le ottimi individualità a fare la differenza per i tuttineri. L’inizio di partita vede il San Gregorio aggressivo nel tentativo di ribattere colpo su colpo gli attacchi dei Cavalieri. Al 3′ Frati e De Rossi perdono Boscolo (possibile frattura in settimana gli accertamenti) al cui posto entra un ottimo Bernini. 1’ dopo i Cavalieri passono in vantaggio con la meta di Majstorovic  che finalizza un ottimo recupero di Von Grumbkow. Wakarua trasforma per il 7-0. Al 9′ e’ invece una giocata di Berryman a portare i tuttineri oltre al break di vantaggio, con Wakarua che trasforma per il 14-0. Ma il San Gregorio ci tiene a fare bella figura davanti al proprio numeroso pubblico presente al Monti Rossi e realizza meritatamente la prima meta al 12′ con il tallonatore Rampa dopo un azione della mischia e Pucciariello che trasforma per il 14-7. Al 14′ Kolofai, poi costretto ad uscire per infortunio, trova per la terza volta la via della meta. Gli attacchi hanno spesso ragione delle difese: al 25′ meta di Gillingham per il San Gregorio, al 28′ realizzazione di Ngawini assicura ai Cavalieri anche il bonus. Pucciariello accorcia al 34′, mentre al 39′ la meta di Chiesa fissa il primo tempo sul 33 a 17.
Nella ripresa I Cavalieri controllano e il San Gregorio appare forse un po’ stanco dopo i forsennati ritmi sostenuti dalle due squadre nel primo tempo. La meta di Von Grumbkow al 18′ mette la parola fine al match. Nel finale di partita le mete di Damiani al 32′ e Lupetti al 35′ dilatano il punteggio, poi accorciato dalla meta finale dei padroni di casa a cui risponde, proprio prima del fischio finale un penalty di Wakarua da metà campo che con questi ultimi tre punti supera quota 800 punti con i Cavalieri, per il definitivo 24 a 55.

Inizia da Andria il tour de force del Prato, che giocherà tre partite in sette giorni

Mister Ciccio Esposito

I biancazzurri sono già partiti alla volta di Andria, dove domenica il Prato scenderà in campo per la VI giornata del Campionato di Prima Divisione. Sarà una settimana intensa quella che vedrà protagonisti Lamma e compagni. Dopo la trasferta pugliese, infatti, sarà la volta del turno infrasettimanale casalingo con il Latina (mercoledì 12 ottobre ore 20.30) al Lungobisenzio. Infine, la trasferta di Piacenza che chiuderà il ciclo di tre partite nel giro di sette giorni.

Dopo l’ultima vittoria conseguita fra le mura amiche di fronte alla capolista Pergocrema, i lanieri saranno chiamati dunque a ripetersi per dare continuità al proprio rendimento. “Andremo ad Andria con la voglia di prendere punti e con la consapevolezza che non ci pioveranno dal cielo – ha commentato Vincenzo Esposito – Sappiamo benissimo che il risultato dovrà essere conquistato sul campo. Con il ritorno di una temperatura più accettabile però, mi aspetto dalla squadra una prova di dinamicità ed aggressività, elementi indispensabili per questo campionato”. Fra gli assenti anche capitan Lamma che probabilmente, come Pisanu, sarà schierato nel turno di mercoledì. “Dovremo affrontare tre partite in una settimana – spiega Esposito – le scelte sono legate ad una esigenza di rotazione, alla condizione ed alla non piena efficienza di alcuni. La gara di domenica sarà condita da un viaggio di circa 2mila chilometri ed avremo un giorno in meno di recupero, prima di giocare con il Latina”. Fra i convocati anche gli under. A differenza di domenica scorsa, il tecnico potrebbe impiegarli nella formazione titolare. “Sono stati convocati – conclude Esposito – ed è probabile il loro utilizzo”.

Basket, la Brunetti&Antonelli inizia l’avventura in B Nazionale affrontando il forte Viareggio

Camilla Morlotti, al debutto con le pratesi

Stasera la Toscanini ospita a prima di campionato di B Nazionale femminile: l’avversario della Brunetti & Antonelli è la Pallacanestro Viareggio, che ha battuto le laniere una settimana fa nel torneo disputato  a Ponte Buggianese La buona prova complessiva della squadra offerta proprio contro Viareggio, che di certo è una delle favorite per il primato nel girone, fa ben sperare e l’aria che si respira in squadra è ottima, con le nuove atlete che si sono subito inserite nel contesto societario e con un gruppo di giovanissime pronte ad integrare il gruppo.

Il lavoro compiuto finora da Alessandro Consorti ed Isi Vannucchi sembra convincere tutti, e l’auspicio è quello di intraprendere una strada che porti la pallacanestro femminile a Prato a consolidare e semmai migliorare lo standard qualitativo raggiunto, sempre mantenendo la correttezza finanziaria che è sempre stata alla base dell’operato dei dirigenti.
Per l’esordio in campionato, si spera di poter recuperare all’ultimo momento la capitana Francesca Renieri, che in settimana non si è praticamente allenata a causa di un noiosissimo mal di schiena, mentre tutte le altre ragazze sono a posto. La partita inizierà alle 20, ed il pubblico pratese è invitato a partecipare numeroso per sostenere la squadra.

Pallamano, l’Ambra al debutto casalingo ospita i campioni in carica del Conversano

Oggi, sabato 8 ottobre, alle 18, l’Ambra Poggio a Caiano farà il proprio esordio stagionale interno, giocando all’EstraForum di Prato contro i campioni d’Italia in carica del Conversano. Un big-match terrà dunque a battesimo i medicei in questa giornata che resterà negli annali, anche se non potrà andare in scena al “Pacetti” di Poggio a Caiano, che, come è noto da tempo, non ha le misure regolamentari per ospitare gare dei campionati nazionali.
L’Ambra spera di coronare questo appuntamento con un risultato altrettanto storico, ed anche se l’avversario di turno è di quelli davvero importanti, l’ottimo avvio di stagione consente ai poggesi di nutrire questa speranza. Il netto successo ottenuto alla prima di campionato in Trentino, contro il Mezzocorona, ha inserito la squadra di Morlacco nel novero di quelle che possono rappresentare la sorpresa di questo incerto campionato, dove peraltro lo stesso Conversano è partito piuttosto ridimensionato rispetto alla precedente annata.
Di certo, il match odierno costituirà un test importante per misurare le reali ambizioni dell’Ambra che in settimana, per bocca del suo presidente Pietro Conforti, non ha fatto mistero della volontà di aspirare ad un successo contro i campioni d’Italia. Poggesi che saranno chiamati a dare il meglio di loro anche per rinverdire le gesta dell’AlPi che, in un recente passato, ha più volte sfidato nell’ex PalaConsiag i pugliesi per il titolo tricolore.
Il calendario della seconda giornata: Trieste-Bolzano, Ambra Poggio a Caiano-Conversano (arbitri Mosaner e Zancanella), Ancona-Noci, Pressano-Bologna, Teramo-Mezzocorona, Bressanone-Fasano.
La classifica: Ambra, Conversano, Bressanone, Trieste, Fasano e Bolzano 3 punti; Ancona, Noci, Pressano, Bologna, Teramo e Mezzocorona 0.

Rugby, Cavalieri domani in campo nel debutto in Sicilia contro la neopromossa San Gregorio

Il capitano Giovanchelli (foto Enrico Mari)

Inizia da Catania la stagione 2011-2012 dei Cavalieri Estra. La formazione di Andrea De Rossi e Filippo Frati affronta, domani pomeriggio (sabato 8 ottobre) alle 14.30 al Monti Rossi di Nicolosi la neopromossa formazione siciliana del San Gregorio. Sfida tutt’altro che facile quella che attende i pratesi contro una squadra, una società e tutto il movimento siciliano della pallaovale, entusiasta per il ripescaggio in Eccellenza. Al Monti Rossi si annuncia una grande cornice di pubblico con 2.000 presenti sulle tribune.
In casa Cavalieri, la squadra è partita oggi alla volta di Catania per preparare al meglio questo esordio in campionato. Già nei giorni scorsi De Rossi e Frati hanno annunciato la formazione, con un unico cambio, l’ingresso nei 23 di Vezzosi al posto dell’indisponibile Callori. Ecco la formazione dell’Estra I Cavalieri: Young, Giovanchelli, Garfagnoli, Kolo’Ofai, Boscolo, Saccardo, Damiani, Belardo, Patelli, Wakarua, Ngawini, Chiesa, Majstorovic, Von Grumbkow, Berryman. A disposizione: Lupetti, Borsi, Balboni, Bernini, Petillo, Vezzosi, Murgier, Tempestini. All.: De Rossi – Frati F.

Hockey, da stasera l’Mg Estra impegnata nel concentramento di Coppa Italia a Montecchio

I lanieri esultano dopo una rete (foto Enrico Mari)

Prende ufficialmente il via, con la sfida di questa sera ai padroni di casa del Montecchio Precalcino, la stagione dell’Mg Estra. La formazione di Enrico Bernardini tra oggi e domani sabato sarà impegnata nel concentramento dei quarti di finale di Coppa Italia.
Si comincia stasera alle 21 con i lanieri impegnati nella prima delle tre sfide che gli attendono contro i padroni di casa del Montecchio Precalcino; si prosegue sabato alle 11.30 contro il Seregno e alle 19.30 contro il Vercelli gli altri due confronti in programma per completare il girone che vedrà solo la prima classificata accedere al girone di semifinale.

Motociclismo, nel week end si corre il campionato toscano Supermotard: spettacolo assicurato nella pista ricavata nell’area fiera di viale Marconi

Week end con il rombo dei motori a Prato. Sabato 8 e domenica 9 ottobre il Moto Club Prato in collaborazione con l’assessorato allo Sport del Comune di Prato, il Desmosound Moto club Prato ed il concessionario Valentini Moto organizza la 4ª prova del  campionato toscano Supermotard, gara a carattere nazionale valevole per il campionato toscano. Alla manifestazione, che quest’anno sarà intitolata  a Massimiliano Valentini, il pilota pratese prematuramente scomparso nel 1998,  è prevista la partecipazione di piloti provenienti da ogni parte d’Italia.  Le moto di questa spettacolare disciplina motociclistica sono da fuoristrada modificate con gomme da Moto GP (slick cioè lisce). Il circuito cittadino pratese allestito presso l’area fiera di viale Marconi è un  misto asfalto sterrato di circa 1 km.
Al comando della categoria S2, nel campionato supermoto,  è fra l’altro il pilota pratese Marco Marsili   in sella ad una potente Aprilia 450 cc. Nella classe regina la S1 hanno confermato la loro presenza anche Tognaccini, Rispoli e Lapini piloti che  partecipano al mondiale supermoto, nella stessa categoria anche il valido pilota pratese Pierluigi “Ghigo” Valentini.
Sabato pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 18 si svolgeranno le prove libere. Domenica dalle 9 prove libere e a seguire le prove cronometrate per stabilire le griglie di partenza ed il pomerggio dalle 14 in poi le finali. E’ previsto inoltre un corso hobby sport per supermotard, pit bike e quad per far provare l’ebrezza del circuito anche a coloro che non sono provvisti di licenza di pilota. Inoltre all’interno della manifestazione sarà effettuato, a cura del corpo di polizia municipale di Prato, un corso di educazione stradale          L’ingresso alla manifestazione è libero.

Pescatori da tutta Italia in gara sulle sponde del Bisenzio: domenica si svolge il Meeting delle Regioni

Saranno il Bisenzio e il territorio pratese lo scenario del Meeting delle Regioni, gara di pesca organizzata per domenica 9 ottobre anche in occasione del 40esimo compleanno nazionale dell’Arci Pesca. 60 pescatori appartenenti a rappresentative di 12 regioni italiane e a 6 squadre di società animeranno i campi di gara del Bisenzio, collocati nei tratti di fronte allo stadio e lungo la pista ciclabile che corre nei pressi del viale Montegrappa. Fra le squadre che si contenderanno la coppa del meeting ci sono due pratesi, la ‘Guido Giunti’, che ha vinto il campionato italiano a box 2011, e la ‘Amo d’oro’.
A presentare l’iniziativa questa mattina a palazzo Buonamici l’assessore alla Pesca della Provincia Antonio Napolitano, il segretario toscano dell’Arci Pesca Moreno Ventisette e il dirigente del settore in Regione Paolo Banti.
“Prato è orgogliosa di ospitare per la seconda volta (la prima fu nel 2011) una manifestazione che vede protagonista il nostro fiume, una parte importante della storia cittadina – ha detto Napolitano – La pesca ad alto livello torna ad essere protagonista a Prato”.
“Il meeting chiude simbolicamente l’annata sportiva di pesca in fiume, ma vuole essere anche una grande festa – ha aggiunto Ventisette – E il Bisenzio non è certo un corso d’acqua fra tanti per l’Arci Pesca, che nel 1985 costituì addirittura un’associazione “Amici del Bisenzio” e due anni dopo lo adottò, e credo sia stata la prima vola che un fiume veniva adottato da un’associazione, con l’obiettivo di risanarlo”.
Banti ha ricordato come la Regione Toscana sia impegnata in una serie di progetti per la riqualificazione di aree umide e ambienti fluviali, aggiungendo che Prato sarà teatro alla fine dell’anno anche di un’altra manifestazione a carattere nazionale, riservata alla specialità della pesca alla mosca.
La gara di pesca sarà a carattere essenzialmente amichevole con squadre composte da quattro pescatori e un capitano. All’amo dei pescatori abboccheranno essenzialmente cavedani, barbe e carpe che dovranno essere vivi per assegnare punteggio. Il programma prevede lo svolgimento della gara dalle 8,30 alle 11,30 nelle zone delimitate del fiume Bisenzio (ma alle 7 si comincia con il sorteggio e l’assegnazione dei picchetti). L’evento sportivo è anche un modo per rinnovare l’attenzione sull’importanza della salvaguardia della rete fluviale e dell’ambiente che la circonda.

Hockey, per il Prato un buon secondo posto nel torneo di Castiglione: solo il Follonica batte i biancazzurri

Il tecnico Enrico Bernardini

Buon test per l’Mg Estra che nel torneo di Castiglione della Pescaia batte in semifinale i padroni di casa del Castiglione e viene invece battuta nella finalissima dal Follonica. A pochi giorni dall’inizio della stagione ufficiale, nel prossimo fine settimana il via alla Coppa Italia col girone dei quarti di finale a Montecchio Precalcino, i biancazzurri si sono ben comportanti e hanno dimostrato l’ottimo inserimento in organico dei nuovi arrivi Solera, Fabrega e D’Attanasio, in attesa dell’arrivo del cileno Carmona reduce dei mondiali con la propria nazionale.
Nel torneo di Castiglione della Pescaia i pratesi hanno affrontato in semifinale i padroni di casa. Le due squadre si sono affrontate a viso aperto dando vita ad una sfida divertente e ricca di gol e che alla fine ha visto i biancazzurri imporsi 5-4 grazie alla tripletta di Solera e alla doppietta di Fabrega, mentre nei maremmani a segno con una bella doppietta l’ex Muglia. Nella finalissima l’Mg Estra ha poi affrontato il Follonica che nell’altra semifinale si era sbarazzata dal Sarzana per 6-0. Complice la stanchezza e la forza degli avversari i lanieri si arrendono per 6-2, anche se il punteggio finale non rispecchia il reale andamento della sfida. Per i pratesi reti di D’Attanasio e Caciagli.
La formazione schierata a Castiglione della Pescaia – portieri: Gianassi e Dal Zotto; esterni: Amato, Bertoldi A., Bertoldi F., Bianchi, Caciagli, Chemello, D’Attanasio, Fabrega, Solera. Allenatore: Bernardini.

Atletica, i pratesi Alessio Fabbri e Anna Pau salgono sul podio ai campionati italiani Allievi

Alessio Fabbri

Anna Pau

Due medaglie di bronzo per gli Allievi dell’Atletica Prato ai campionati italiani individuali su pista Allievi. Nel mitico Stadio Guidobaldi di Rieti, tappa fondamentale di molti meeting internazionali e dove sono stati battuti molti record mondiali, i giallo azzurri Alessio Fabbri e Anna Pau portano a Prato due medaglie che confermano il loro valore a livello nazionale. L’Atletica Prato in questa kermesse aveva in gara 8 atleti. Alessio Fabbri conquista la medaglia nei 200 metri. L’atleta pratese non si lascia sopraffare dall’emozione e vince la batteria senza troppi problemi in 22”46 poi in finale conferma il tempo pur  partendo dalla sesta corsia. Anna Pau nel salto in alto, già abituata alle grandi manifestazioni  per aver partecipato varie volte ai campionati italiani sia indoor che outdoor e soprattutto ai Campionati Mondiali Indoor di Lille (Francia) lo scorso inverno, si è trovata in un lotto di concorrenti molto forti ma riesce con una gara attenta a conquistare il bronzo con un salto di 1,70.
Daniele Dallai viene prima squalificato per falsa partenza e poi riabilitato dalla prova televisiva ma la sua prova nei 110 mt hs è chiaramente falsata. Alessio Mazzola  nei 100 mt si piazza al 22° posto fermando il cronometro a 11”45; Marco Yang è 29° nel salto in lungo con la misura di 5 mt e 89 cm; Gilberto Innocenti è 32° nel getto del peso con 11 mt e 36 cm. C’era molta attesa per  la staffetta 4×100 m composta da Marco Yang, Francesco Pagliocca, Vincenzo Iarriccio e Alessio Mazzola che purtroppo è stata squalificata per cambio errato.
A Campi Bisenzio, per la seconda giornata dei Cds Cadetti/e, allo Stadio E. Zatopek Donatello Dallai domina il salto in alto vincendo con la misura di 1,86, Bahija El Aoufy conquista i 2.000 mt senza problemi e vince in 6’51”2; Sofia Mancioli vince i 600 mt con una splendida gara in solitaria con il tempo di 1’45”1, 3° posto per Arianna Degli Innocenti in 1’49”2; Greta Gori è seconda nel salto in alto confermando il proprio personal best a 1,43, seguita al 3° posto da Marta Mascioli con 1,40. Infine nella 9° prova del Gran Prix Montepaschi Siena di Colle Val D’Elsa  Khadija El Aoufy conquista il 3° gradino del podio negli 800 mt donne con il tempo di 2’27”15.

Orienteering, Gianluca Salvioni porta a Prato la Coppa Italia trionfando nella gara corsa nei boschi di Vallombrosa

Un’altra splendida domenica di successi per l’Associazione IKP Prato di Orienteering, che ha visto trionfare due dei propri atleti nella foresta di Vallombrosa. Fantastico successo di Gianluca Salvioni nella categoria Elite battendo molti atleti accreditati alla vittoria finale, l’atleta ha scritto per la prima volta il proprio nome  nell’albo d’oro della Coppa Italia ed soprattutto è la prima volta che un atleta non del Nord riesce nell’impresa di vincere la categoria Assoluta.
“Un confronto fisicamente molto impegnativo – ha spiegato il vincitore di giornata – tecnicamente non ho commesso errori se non nel finale. Sapevo che i miei avversari mi avrebbero dato del filo da torcere ed ho cercato di conservare quel pizzico di energie che nel finale potevano essermi utili, soprattutto in termini di lucidità. Ho preso la testa della prova solo verso la fine anche grazie agli errori di Rigoni al 3° punto e di Pagliari in seguito. Sapevo di essere in forma e speravo in un’ottima gara, ma non pensavo alla vittoria”.
Un anno in crescendo per l’atleta di Lappato che da 6 anni corre per la compagine laniera e questa vittoria può solo dare stimoli per altri futuri risultati partendo dalla conferma nella rosa della Nazionale Assoluta di Corsa d’Orientamento.
Un altro risultato importante lo ha fatto Chiara Sergenti che è riuscita a vincere la Categoria WA battendo anche in questo caso atlete fortissime.
Ora la stagione non finisce qua per la compagine pratese impegnata nel prossimo fine settimana con i Campionati Italiani di MTB-Orienteering a Calliano (TN) nella distanza sprint e media dove Giaime Origgi proverà a confermare i titoli dello scorso anno nelle stesse distanze.

Basket, la Brunetti e Antonelli chiude al terzo posto il torneo precampionato di Ponte Buggianese

Nel bell’impianto di Ponte Buggianese la Brunetti & Antonelli ha disputato una due giorni piacevole affrontando sabato 1 ottobre la forte rivale di sempre, quella Pallacanestro Viareggio che, pur priva della fortissima Sinagra, ha messo in difficoltà le pratesi, forse anche perché pagavano una preparazione ancora non completa.
Gara sempre in equilibrio, con alternanza di risultato fino agli ultimi cinque minuti dalla seconda frazione, quando (complice anche l’uscita dal campo di una Tamagnini in gran spolvero) la Brunetti & Antonelli riusciva a prendere decisamente il largo chiudendo a metà gara sul 27 a 20. Viareggio però recuperava nel terzo quarto, riportando la gara in perfetto equilibrio e riuscendo a chiudere a pochi istanti dal termine a +4: 53 a 49 per le versiliesi, che accedevano alla finale contro Montecatini.
Prato giocava quindi per la medaglia di bronzo affrontando domenica il Cefa Castelnuovo Garfagnana: la gara era molto più facile da gestire, con un avversario neopromosso in Serie B che non appariva ancora pronto ad affrontare avversari come quelli di una B Nazionale: divario di classe ancora troppo evidente fra le due squadre, con la Brunetti & Antonelli che disponeva a suo piacimento delle castelnuovesi, terminando vittoriosa con ampio margine.
Le note negative di questo fine settimana che precede l’avvio di campionato sono legate alla ancora non perfetta forma fisica di alcune atlete, ritardo dovuto al ridotto lasso di tempo intercorso fra l’inizio della preparazione e gli impegni agonistici; quelle positive invece sono il buon inserimento di due giocatrici esperte come Morlotti e Chiappelli e l’utilizzo che coach Consorti e Vannucchi hanno fatto di molte giovani atlete, che sono scese in campo senza timori riverenziali ed offrendo un rendimento eccellente.
Buoni auspici quindi per la prima di campionato: sabato 8 alle 20, la Toscanini ospiterà nuovamente la sfida fra Brunetti & Antonelli e Viareggio, ed il pubblico pratese è chiamato a sostenere le proprie beniamine, augurando loro un’annata ricca di soddisfazioni.

Tennis, le ragazze dell’Under 14 e le Lady 50 regalano due titoli italiani al Tc Prato

Le donne pratesi conquistano due titoli italiani. L’inno tricolore è stato intonato per l’under 14 femminile e per le Lady 50 del Tc Prato mentre il Ct Etruria Over 45 viene sconfitto dal Tc Bergamo.
A Reggio Emilia le ragazze capitanate da Gianluca Rossi, con in squadra anche Clara Santanni, hanno superato in finale per 2-1 la squadra di Bolzano del Georgen Sparkasse. Alessandra Simonelli è stata sconfitta dalla Ploner 6-3 6-2 poi Lucrezia Stefanini ha superato la Hopfgartner per 6-3 6-3 e il doppio Stefanini-Simonelli ha sconfitto 6-1 6-4 la coppia di Bolzano vincendo così lo scudetto. A Prato le Lady 50 hanno perso il primo incontro con Giovanna Tortorella sconfitta dalla forte Bozzano del Tc Tortoreto per 6-4 6-7 6-3 poi Maria Rosa Bruno ha superato la Robuffo 6-0 6-0 e nel doppio la coppia composta da Francesca Ciardi e Paola Ippoliti ha sconfitto le avversarie per 6-0 6-2 e insieme al capitano Fabrizio Banci hanno potuto festeggiare il titolo.
A Savona invece i ragazzi di Francesco Cusumano (Fissi, Sammicheli, Crescioli, D’Alò, Boganini e Simonelli) hanno lottato ma non ce l’hanno fatta. Simonelli è stato sconfitto nel primo singolare, poi Fissi è stato superato da Fermi per 6-4 2-6 7-5 dopo aver vauto 4 match point per mettere l’incontro in parità ma dopo tre ore di gioco con crampi e un forte dolore all’inguine si è dovuto arrendere al lombardo.

Basket, la Minorconsumo.it con uno strepitoso Corzani mette paura alla supercorazzata Legnano

Lorenzo Corzani

Una splendida Mincorconsuomo.it spaventa la supercorazzata Legnano che passa alla Toscanini con non poca fatica: 76-78 il punteggio finale per gli ospiti. Legnano è forte; ha un Sacco strepitoso, un Bianchi dalla mano torrida ed un Leva determinante. Ma domenica, in un pomeriggio che il clima equatoriale ha trasformato le Toscanini in un autentico forno, i lombardi per tener fede ad una previsione che li vede primi pronosticati nella promozione alla A, hanno dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per aver ragione di una scintillante Minorconsumo.it messa sotto alla fine solo a causa di pochissime proprie amnesie. Difetto questo dovuto all’esuberanza giovanile che coach Paludi va pian piano cercando di incanalare in binari più fruttuosi. Indubbiamente dispiace ai Dragons aver dovuto cedere, sia pure ad un avversario ben più quotato, soprattutto vincendo 3 tempi su 4 e dovendo rammaricarsi di quell’unico passaggio a vuoto del secondo parziale quando dal 23 a 15 si sono ritrovati in tre minuti sul 23 a 27; un parziale di 12 a 0 che avrebbe annientato chiunque, ma i rossoblu sono stati bravi a riorganizzarsi ed a rimettere la gara sul filo dell’equilibrio. All’intervallo sul 34 a 40 Legnano ha poi provato la fuga, ma uno stratosferico Corzani, autore di un incredibile 36 di valutazione, non lasciava scappare gli ospiti, che pur andando sul più 8 non davano la sensazione di poter chiudere la gara. A Corzani davano una mano Berlati e Corsi ed all’ultimo intervallo il tabellone segnava 53 a 58. Capecchi, pur senza allenamenti per 10 giorni, metteva due penetrazioni importanti e le triple di Buzzo e Moroni infuocavano ancor di più le Toscanini che diventavano un’autentica bolgia. Corzani (anche 11 falli subiti ed 8 recuperi) con un gioco da 3 punti dà il primo vantaggio a poco più di 2 minuti dalla sirena. Legnano vacilla anche perché Benzoni prende un tecnico per proteste. Berlati fa 1 su 2 ai liberi ed a 70 secondi dal termine il punteggio è fermo sul 69 pari. Anche Berlati, pochissimo tutelato in paint area si fa affibbiare un tecnico e coach Piva si attacca alla mano calda di Bianchi che mette la triple che costringe Prato al fallo sistematico. Aimaretti fa 2 su 4 e per Prato c’è ancora vita, ma il contropiede di Staino non trova il fondo della retina così come la successiva triple. A 25 secondi dal termine è 70 a 72, ma il fallo sistematico non paga nonostante capitan Corsi metta in un amen i 6 punti del definitivo 76 a 78 che lascia ai lanieri ben più di un po’ di amaro in bocca. Per i Dragons la sensazione è che non manchi molto a fare quello scatto di qualità che servirà per raggiungere i risultati auspicati.
La telecronaca della gara Minorconsumo.it vs Royal Legnano sarà trasmessa da TV Prato mercoledì 5 alle ore 21 ed in replica il giorno successivo alle 24 circa.
MINORCONSUMO.IT PRATO: Buzzo 5 (1/1, 1/2), Berlati 14 (3/14, 2/6), Staino 4 (0/5 da 3), Capecchi 9 (3/5, 1./2), Cioni (0/2), Magni ne, Corsi 13 (4/7, 1/1), Vannoni 3 (0/3, 1/2), Moroni 6 (1/4, 1/3), Corzani 22 (6/11, 1/1). All. Paludi.

Pallamano, Prato si presenta ai suoi tifosi ma deve cedere in finale a Carrara nella prima Coppa Estra Forum

Il capitano Lorenzo Borgi

E’ stata una festa. Ben riuscita. La Pallamano Prato si è presentata ai suoi tifosi domenica mattina, al Palazzetto Estra Forum di Maliseti. Una giornata che è servita anche per far disputare alcune amichevoli, sia alla squadra Under 20 che alla formazione Senior, impegnata nella Prima Coppa Estra Forum vinta dal Carrara in finale proprio contro i lanieri.
Si è cominciato presto con l’Under 20 che ha battuto agevolmente il Firenze La Torre. A seguire, presentazione di tutte le giovanili (erano presenti anche le altre squadre allestite dalla società, ovvero l’Under 14 di Claudio Alunno e Vlado Meoni e l’Under 16 di Lorenzo Calamini) che hanno fatto da contorno all’ingresso in campo della prima squadra, salutata dall’assessore allo Sport del Comune di Prato Matteo Grazzini, presente al palazzetto per augurare un grande ‘in bocca al lupo’ alla società del presidente Mario Abati. Dopo i saluti di rito e le foto, via al torneo, con le due semifinali mattutine. Vittoria del Prato con il Firenze La Torre per 25-17 (primo tempo 9-6): ottima prestazione con Moro sugli scudi autore di sette gol, seguito da Carpini e Meoni con 4, Aiazzi con 3; Borgi e Altieri 2, Dolfi-Stefanelli-Ciardi un gol a testa. Nell’altro confronto, vittoria del Farmigea Apuania per 31-18 (primo tempo 14-11) con il Faenza. Nella finalina di consolazione, successo del Faenza per 31-26 (primo tempo 14-11) sul Firenze La Torre. In finale, successo della Farmigea sui lanieri per 29-18 (18-9). Tabellino Prato: Borgi 3, Carpini 1, Dolfi 1, Gori P. 1, Altieri 4, Meoni 3, Moro 2, Stefanelli 2, Aiazzi 1. Il Prato ha affrontato il torneo con i seguenti giocatori: Borgi, Bugiani, Alunno, Carpini, Dolfi, Ciotoli, Lorenzo Gori, Patrizio Gori, Altieri, Meoni, Moro, Stefanelli, Cappellaccio, Aiazzi, Ciardi.

Il Prato rompe il ghiaccio e conquista i primi tre punti mettendo ko la capolista Pergocrema

I biancazzurri cancellano in un sol colpo le quattro sconfitte consecutive, rispondendo con una vittoria importantissima, di fronte alla capolista Pergocrema che, nel fortino del Lungobisenzio, conosce la prima sconfitta della stagione (i lombardi venivano da quattro vittorie consecutive su altrettante gare). Una prova corale dedicata dalla squadra al “Conte”, Alberto Ciatti, tifoso biancazzurro esemplare, compagno di mille “battaglie” sportive, deceduto purtroppo la scorsa settimana. Una rasoiata di Cavagna, un gol su rigore di Alberti, ed un “Pisanu in più” (cuore, umiltà e tecnica al servizio della squadra), consegnano ai lanieri i primi tre punti stagionali. Una “boccata d’ossigeno” che permette a Lamma e compagni di smuovere la classifica e di guardare al futuro con un altro piglio.
I lanieri soffrono nei primi dieci minuti. I postumi psicologici di Frosinone e delle prime sconfitte sembrano ancora farsi sentire. Il Pergocrema, infatti, va subito alla conclusione dopo appena 22” con Testardi. Il colpo di testa dell’attaccante su cross di Ricci si perde sul fondo. Al 7’ sono ancora i lombardi a bussare dalle parti di Layeni. Il portierone del Prato però (ottima la sua prestazione) si fa trovare pronto e sventa. Sul contropiede successivo i biancazzurri potrebbero passare in vantaggio, ma Pisanu in spaccata arriva lungo su un cross di Varutti e conclude fuori. Passano i minuti, il Prato costruisce bene, creando difficoltà agli ospiti sulla fascia sinistra, grazie al duetto: De Agostini-Varutti. Ed è proprio dai due giocatori citati che partono le azioni più pericolose, come quella orchestrata al 22’. Silva Reis però, servito dal figlio di “Gigi” nazionale, stoppa il pallone spalle alla porta in area di rigore e perde l’attimo per concludere a rete. Da qui in poi la partita ha solo sfumature biancazzurre. Silva Reis al 25’ di testa ed al 28’ tuttavia, non riesce a cambiare il risultato. Ma è solo il preludio al vantaggio. Al 40’, infatti, Cavagna al termine di un’azione tutta di prima confezionata da Pisanu, sfrutta una sponda del brasiliano laniero e con una rasoiata precisissima da fuori area, supera l’incolpevole Concetti.
Nella ripresa il Pergocrema cerca fin da subito il pareggio. Guidetti subentrato a Iniacio Pia, impensierisce Layeni in due occasioni. Prima al 9’ con una conclusione a pochi passi dalla porta calciata alta, poi all’11 con l’estremo difensore biancazzurro che si supera in tuffo, deviando il pallone in corner su un diagonale insidioso dell’attaccante avversario. I lombardi continuano il forcing ed al 16’ vanno vicinissimi al pareggio. Al termine di un batti e ribatti in area di rigore, Testardi incorna fuori. I lanieri soffrono, ma cercano con insistenza il raddoppio e lo sfiorano con Alberti che al 25’ gira in spaccata su cross di Gori. Concetti in questa occasione è superlativo e neutralizza la conclusione. Due minuti dopo però, Pisanu è protagonista di un gesto da grande campione.  Su alleggerimento di testa della difesa avversaria verso il proprio portiere, l’ex Bologna si getta anima e corpo sul pallone, eseguendo uno scatto impressionante. L’estremo difensore avversario arriva in ritardo sul numero 10 biancazzurro e commette fallo. È rigore, per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dal dischetto Alberti non sbaglia spiazzando Concetti.  Da qui in poi non succede praticamente più niente. I lombardi provano ad entrare nelle trame del Prato, ma Lamma e compagni non concedono spazi e portano a casa la prima meritata vittoria.
PRATO: Layeni, Gori, De Agostini, Serafini (1’st Baresi), Lamma, Morelli (7’st Alberti), Cavagna, Silva Reis, Pisanu (33’st Piantoni), Varutti. A disposizione: D’Oria, Sacenti, Geroni, Piantoni, Benedetti.
Allenatore: Esposito.
PERGOCREMA: Concetti, Lolaico, Adeleke, Cuomo, Diaw, De Vezze, Rizzo (24’st Angiulli), Romondini, Testardi, Inacio (1’st Guidetti), Ricci. A disposizione: Menegon, Sembroni, Celjak, Rizza, Capua.
Allenatore: Brini.
RETE: 40’pt Cavagna; 29’st Alberti (Rig.).
ARBITRO: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore.

Pallamano, buona la prima per l’Ambra che espugna d’autorità il campo del Mezzocorona

L’Ambra debutta con una vittoria esterna nel massimo campionato di pallamano. La storica prima dei poggesi si conclude con grande soddisfazione per un successo largo (35-24) conquistato al cospetto di un possibile concorrente diretto per la salvezza come il Mezzocorona.
Come dice il punteggio, i successo della squadra di Morlacco non è mai stato in discussione, nonostante l’uscita di Carmignani per infortunio e di Buffa per somma di espulsioni temporanee. E fin dalle prime battute di questo campionato d’Elite, l’Ambra dimostra di poter recitare la propria parte al cospetto delle grandi della pallamano italiana. Sabato l’Ambra debutterà sul terreno di casa dell’Estraforum di Prato, al cospetto dei campioni d’Italia in carica del Conversano.
AMBRA POGGIO A CAIANO: Di Marcello, Trinci; De Stefano 5, Dei 7, Buffa 2, Bednarek 6, Maraldi 4, Carmignani 1, Ballini, Bisori 5, Giovanchelli, Gradi, Chiaramonti 4. All.: Morlacco.
Gli altri risultati della prima giornata: Conversano-Ancona 44-19, Noci-Trieste 23-29, Fasano-Teramo 29-28, Bologna-Bressanone 28-36, Bolzano-Pressano 32-27.
La classifica del campionato d’Elite: Ambra, Bolzano, Conversano, Trieste, Bressanone e Fasano 3 punti; Bologna, Pressano, Mezzocorona, Teramo, Noci e Ancona 0.

Il Prato in cerca dei primi punti: oggi al Lungobisenzio arriva la capolista Pergocrema

Quinto appuntamento stagionale per i biancazzurri che oggi pomeriggio torneranno al Lungobisenzio dopo la sconfitta subita per 3-1 nel posticipo di Frosinone. A Prato arriverà la capolista Pergocrema, prima a punteggio pieno, con dodici lunghezze.
Per quanto riguarda l’organico il tecnico dovrà rinunciare a Pesenti, squalificato e Basilico che non è ancora idoneo. “Disponibili e convocati invece tutti i restanti giocatori della rosa –  commenta Esposito, nella conferenza stampa dopo l’ultimo allenamento di rifinitura – Avremo sì rispetto dei contendenti, ma niente di più. Dobbiamo pensare a noi stessi, andando a confrontarci con gli altri, senza aumentare il carico di preoccupazione ad una squadra che lo è già. È inutile dire ancora una volta che c’è bisogno di portare a casa qualcosa, poiché è palese che, in questo momento, la mancanza di punti comincia a farsi sentire”.
Risultati che mancano ormai da quattro giornate, malgrado il buon gioco espresso dalla squadra in alcune partite. “Nel calcio i miglioramenti sono legati al tabellino finale e quindi al punteggio. Sono convinto però che attraverso il gioco e le prestazioni arriveranno anche i punti. Nelle ultime due gare ci siamo espressi bene a livello collettivo, anche se abbiamo pagato alcuni errori sia in fase difensiva, che offensiva. Ed è proprio da lì che dovremo ripartire, cercando di migliorare”. Fondamentale, inoltre, l’aspetto psicologico. “I ragazzi non hanno bisogno di giocare contro la capolista per avere incentivi. Non è la contrapposizione che dà uno stimolo ulteriore. La mia preoccupazione, attualmente, è soltanto che si possa innescare un processo pericoloso della diminuzione dell’autostima. Chi fa sport sa cosa vuol dire. Viviamo di alti e bassi che spesso stabiliscono battaglie interiori; ed è proprio da qui che si determinano i successi. Se qualcuno non dovesse riuscire a farcela, allora vuol dire che non è tagliato per questo tipo di lavoro e che ha dei limiti”.  Dubbi, infine, sugli undici titolari. “Come sempre cercherò di essere garante di chi scenderà in campo, senza dare molto tempo alla squadra di dimostrare la propria qualità. Questo vuol dire che se c’è bisogno si cambia. Non so se giocheremo con due under. È una riflessione che farò domani prima della partita”. La gara avrà inizio alle 15 e sarà diretta da Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore coadiuvato da Alessandro Fassina di Bassano del Grappa e Christian Ricci di Reggio Emilia.

Pallamano: l’Ambra debutta nella massima serie a Mezzocorona, Prato domani impegnato nella Coppa Estra Forum

Fine di un’attesa durata anni in casa Ambra Poggio a Caiano. Oggi pomeriggio la formazione medicea farà infatti il proprio esordio nel massimo campionato di pallamano. Un traguardo raggiunto al termine della spettacolare cavalcata coronata con la vittoria del campionato di A1. Adesso l’obiettivo è quello di conquistare una tranquilla posizione di classifica e finire la stagione regolare tra le prime otto, che significherebbe partecipazione ai play-off scudetto. L’Ambra scenderà in campo alle 19 sul campo del Mezzocorona, diretta concorrente per la salvezza. Ma nel confusionario mondo della pallamano italiana, stravolto negli ultimi anni da continue ristrutturazioni dei campionati e dai problemi economici, è difficile stabilire in partenza quali saranno le squadre che reciteranno un ruolo da protagoniste. Basta guardare al ridimensionamento a cui sono andate incontro le ultime due finaliste scudetto, Conversano e Bologna. La grande favorita sembra essere Bolzano, ma alla fine soltanto il campo dirà quali sono i reali valori delle dodici protagoniste del campionato Elite. L’Ambra, come detto, punterà ad una tranquilla salvezza, forte di un roster giovane ma di ottima qualità. Il tecnico mediceo Roberto Morlacco ha aggiunto alla rosa dell’anno scorso i due nazionali Di Marcello e Bisori, due elementi in grado di offrire un contributo molto importante.
Questo il calendario della prima giornata: Conversano-Ancona (anticipo tv), Mezzocorona-Ambra Poggio a Caiano (arbitri Di Domenico e Fornasier), Bozen-Pressano, Noci-Trieste, Fasano-Teramo, Bologna-Bressanone.
SERIE A2: Secondo test ufficiale per la Pallamano Prato, che domani al palazzetto di Maliseti parteciperà alla Prima Coppa Estra Forum, torneo organizzato dalla società del Presidente Mario Abati e che servirà a far conoscere la squadra alla città. In questa occasione infatti, saranno presenti tutte le squadre del settore giovanile con i propri tecnici, oltre alla formazione ‘Senior’. Il programma prevede alle 9 l’amichevole dell’Under 20 contro il Firenze La Torre. Alle 10, presentazione delle squadre della Pallamano Prato, alle 10.30 via al Torneo con la prima semifinale: Prato-Firenze La Torre, e a seguire Farmigea-Faenza. Dopo la pausa-pranzo, si ricomincia con la finalina di consolazione (3/4 posto, 15.30). La finale andrà in scena intorno alle 17. A seguire, debutto semi-ufficiale della nuova formazione femminile della Pallamano Prato, sponsorizzata La Touche, che affronterà in amichevole la Pallamano Poggibonsi. La formazione femminile pratese disputerà il prossimo campionato di serie B e sarà affidata alle cure tecniche di Massimo Di Vita.
Nicola Giannattasio

Fine di un’attesa durata anni in casa Ambra Poggio a Caiano. Oggi pomeriggio la formazione medicea farà infatti il proprio esordio nel massimo campionato di pallamano. Un traguardo raggiunto al termine della spettacolare cavalcata coronata con la vittoria del campionato di A1. Adesso l’obiettivo è quello di conquistare una tranquilla posizione di classifica e finire la stagione regolare tra le prime otto, che significherebbe partecipazione ai play-off scudetto. L’Ambra scenderà in campo alle 19 sul campo del Mezzocorona, diretta concorrente per la salvezza. Ma nel confusionario mondo della pallamano italiana, stravolto negli ultimi anni da continue ristrutturazioni dei campionati e dai problemi economici, è difficile stabilire in partenza quali saranno le squadre che reciteranno un ruolo da protagoniste. Basta guardare al ridimensionamento a cui sono andate incontro le ultime due finaliste scudetto, Conversano e Bologna. La grande favorita sembra essere Bolzano, ma alla fine soltanto il campo dirà quali sono i reali valori delle dodici protagoniste del campionato Elite. L’Ambra, come detto, punterà ad una tranquilla salvezza, forte di un roster giovane ma di ottima qualità. Il tecnico mediceo Roberto Morlacco ha aggiunto alla rosa dell’anno scorso i due nazionali Di Marcello e Bisori, due elementi in grado di offrire un contributo molto importante.Questo il calendario della prima giornata: Conversano-Ancona (anticipo tv), Mezzocorona-Ambra Poggio a Caiano (arbitri Di Domenico e Fornasier), Bozen-Pressano, Noci-Trieste, Fasano-Teramo, Bologna-Bressanone.SERIE A2: Secondo test ufficiale per la Pallamano Prato, che domani al palazzetto di Maliseti parteciperà alla Prima Coppa Estra Forum, torneo organizzato dalla società del Presidente Mario Abati e che servirà a far conoscere la squadra alla città. In questa occasione infatti, saranno presenti tutte le squadre del settore giovanile con i propri tecnici, oltre alla formazione ‘Senior’. Il programma prevede alle 9 l’amichevole dell’Under 20 contro il Firenze La Torre. Alle 10, presentazione delle squadre della Pallamano Prato, alle 10.30 via al Torneo con la prima semifinale: Prato-Firenze La Torre, e a seguire Farmigea-Faenza. Dopo la pausa-pranzo, si ricomincia con la finalina di consolazione (3/4 posto, 15.30). La finale andrà in scena intorno alle 17. A seguire, debutto semi-ufficiale della nuova formazione femminile della Pallamano Prato, sponsorizzata La Touche, che affronterà in amichevole la Pallamano Poggibonsi. La formazione femminile pratese disputerà il prossimo campionato di serie B e sarà affidata alle cure tecniche di Massimo Di Vita.

Nicola Giannattasio

Basket, la Minorconsumo.it ospita il Legnano nel debutto davanti ai propri tifosi

Riccardo Paludi, coach dei Dragons

Secondo impegno stagionale per la Minorconsumo.it che, dopo la sconfitta patita all’esordio contro Varese, domani pomeriggio se la vedrà con un’altra formazione lombarda, il Legnano. Per i ragazzi di Paludi si tratta della prima partita tra le mura amiche della Toscanini, contro un avversario che si presenta come una delle grandi favorite per la vittoria del campionato. Il mercato estivo ha portato alla corte di coach Piva giocatori del calibro di Sacco, Ferrari, Cagner e Corno, completando un roster che poteva contare già elementi di grande qualità. Prato dovrà fare i conti con il play Leva, uno dei migliori della scorsa stagione, con una batteria di lunghi guidata dall’argentino Aimaretti e su un reparto guardie guidato da Bianchi, un lusso per la categoria. Il valore di Legnano è stato evidenziato già nel match di apertura contro Firenze e per cercare di contrastare una tale corazzata la Minorconsumo.it dovrà giocare ad alto livello per tutti e quaranta minuti. Contro avversari di questa caratura non sono ammesse quelle pause evidenziate contro Varese.Ancora incertezza per il recupero di Capecchi, la cui assenza sarebbe una brutta tegola per Paludi. A confortare lo staff rossoblu, è tuttavia il reparto interni che anche a Varese, contro una squadra più fisica, non ha pagato dazio sotto canestro arpionando ben quaranta rimbalzi. Qualche apprensione anche su un dolore al ginocchio sinistro di Staino, ma il bomber pratese dovrebbe essere della partita, mentre se Capecchi dovrà ancora dare forfait è pronto Nieri a subentrare.Fischio d’inizio alle 18. Arbitreranno Traspedini di Verona e Giancecchi di San MarinoDomani pomeriggio alla biglietteria delle Toscanini potranno essere acquistati gli abbonamenti per le gare interne di tutta la stagione al costo di 60€ con un risparmio di quasi il 60% sul prezzo dei biglietti.TV Prato, trasmetterà la telecronaca della gara Minorconsumo.it vs Legnano mercoledì 5 alle ore 21 ed in replica il giorno successivo alle 24 circa.

Nicola Giannattasio

Rugby, i Cavalieri chiudono il precampionato con la vittoria in casa della Lazio

Si conclude con la vittoria di Roma, in casa della Lazio, il  precampionato degli Estra I Cavalieri Prato. Dopo Parma, Mogliano e Calvisano anche la formazione capitolina cede  a Chiesa e compagni, dopo una partita positiva ma dal punteggio altalenante.
Cavalieri in meta con Von Grumbkov in apertura di match (Wakarua trasforma), ma i pratesi, causa anche la pesante preparazione non sono brillanti e così subisco due mete dai padroni di casa. Nel finale di primo tempo Majstorovic, il migliore in questo avvio di stagione segna la meta che trasformata da Wakarua fissa il punteggio sul 14-12 pratese nel primo tempo. Nella ripresa i Cavalieri salgono di tono e trovano la meta dell’allungo al 13′ con Vezzosi e con Wakarua che trasforma per il 21-12. La Lazio non è doma e accorcia le distanza con una meta di mischia al 23′ per il 21 a 17 parziale. Lazio ancora a segno al 27 con una meta tecnica che ribalta il punteggio sul 24 a 21 a favore dei biancocelesti. La meta al 32′ di Giovanchelli fissa il punteggio sul 26 a 24 per i pratesi. Al 36′ meta di Berryman, trasformata da Wakarua per il 33 a 24. Al 6′ del terzo minitempo (da 10 minuti) va a segno Petillo trasforma Wakarua per il definitivo 40-24.

Tennis, circoli pratesi in grande spolvero con cinque formazioni alle semifinali nazionali

Quasi en plein di vittorie ai campionati italiani di tennis con ben 5 squadre pratesi su 6 che si qualificano per le semifinali nazionali. Le tre squadre giovanili del Tc Prato: under 12 maschili, under 14 femminili e under 16 maschili oltre alle Ladies Over 50 potranno sognare ancora il tricolore insieme alla squadra Over 45 lim 4.3 del Ct Etruria. Le Ladies 50 hanno invaso il Tc Prato e il fatto di giocare in casa per la squadra pratese è un vantaggio infatti domani (sabato 1 ottobre) semifinale dopo aver superato per 3-0 il Tc Pordenone. “E’ un momento di grande entusiasmo perché avere 4 formazioni alle semifinali nazionali – spiega il presidente Francesco De Luca – dimostra che il Tc Prato vuole essere sempre protagonista a livello nazionale e confermarsi nel Trofeo Fit  dopo il terzo posto dello scorso anno”.  Bene anche il Ct Etruria che a Savona si qualifica per il turno successivo vincendo 2-0 con il Tc Napoli e ora affronta per l’accesso alla finale il Pool Time Padova nella semifinale dell’Over 45 lim 4.3. “Siamo al momento decisivo e la squadra è unita – spiega il ds del Ct Etruria Massimiliano Crescioli – è chiaro che raggiungere la finale sarebbe una grande soddisfazione per poi giocarsi tutto nel match conclusivo”. Niente da fare per l’Over 70 maschile del Tc Prato superata  al Ct Mare e Pineta di Cervia dal Dlf Asti.

Calcetto, va al Castellina la Supercoppa di Lega che apre la stagione agonistica Msp

Ha preso il via, con il tradizionale appuntamento della Supercoppa di Lega, la stagione 2011/12 dell’Msp di Prato. Lunedì scorso l’EstraForum di Maliseti ha ospitato la sfida che metteva di fronte i vincitori del campionato, ovvero il W.K.P., e quelli della coppa di Lega, il Castellina. Un match dal sapore particolare, visto che l’anno scorso il W.K.P. aveva strappato il titolo provinciale proprio al Castellina. Una partita che molto prometteva e che non ha deluso le attese. il Castellina parte subito forte e crea diverse occasioni per portarsi in vantaggio, riuscendo a passare a metà ; primo tempo grazie ad una prodezza di Sarubbi. A quel punto reagisce con grande veemenza il W.K.P., che comincia a creare pericoli alla difesa avversaria, che però riusciva a resistere e a chiudere il primo tempo in vantaggio grazie anche alle decisive parate dell’estremo difensore Dabizzi, uno dei migliori in campo.
Nella ripresa il Castellina trovava subito la seconda rete con un’iniziativa personale di Targetti, mettendo così la partita in discesa. Il W.K.P. prova a reagire, ma ad andare a segno è ancora il Castellina, con Lamanna. A questo punto la squadra di Cavaciocchi prova a utilizzare il portiere di movimento, riuscendo a realizzare la rete del 3–1 con Tinti. Nel finale il W.K.P. si spinge in avanti per provare a rientrare in partita, ma si scopre e il Castellina ne approfitta per chiudere il match sul 5–1 finale. Archiviato il primo trofeo stagionale, i riflettori sono puntati sulla prossima settimana, quando tutte le compagini impegnate nel girone di Eccellenza scenderanno in campo per il primo turno della Coppa di Lega, manifestazione che dà diritto alla vincente di partecipare alle finali regionali 2012. Per la settimana successiva,invece, è previsto l’inizio del campionato. (ni.gi.)

Nuoto, la Pap vince a sorpresa il campionato italiano Fin master in acque libere e porta lo scudetto in una città dell’entroterra

La Pap di Prato si aggiudica inaspettatamente il titolo di campione d’Italia al termine del circuito Fin master in acque libere, imponendosi su ben duecentoottantadue altre squadre avversarie. Il campionato appena concluso si è articolato in vari tipi di prove: mezzofondo (competizioni sotto i 5 km), fondo (competizioni dai 5 ai 15 km) e granfondo (competizioni oltre i 15 km). Il risultato ottenuto dalla Pap non è soltanto clamoroso, ma anche inusuale per una squadra che appartiene ad una città dell’entroterra, ma ha dovuto scontrarsi con società che hanno modo di praticare costantemente il nuoto in mare.
La vittoria è stata conseguita dopo un’emozionante rimonta sulla squadra del Grosseto Nuoto, culminata con la doppia tappa di Castiglione della Pescaia di domenica 18 settembre. Decisiva è stata la partecipazione alla gara di granfondo tenutasi a Cagliari il dieci settembre su una distanza di 18 km: ben quattro dei trentadue atleti arrivati appartengono alla polisportiva pratese.
In particolare, vogliamo ricordare alcuni titoli individuali fortemente significativi: Giannetto Bini, vice campione italiano di granfondo e di fondo; Simona Filippini, campionessa italiana di granfondo, di fondo e vice campionessa italiana di mezzofondo; Isabella Toti, vice campionessa italiana di granfondo e campionessa italiana di mezzofondo.
La vittoria del circuito è ancora più sorprendente se si considera che la squadra è costituita unicamente da master che, per la maggior parte, sono atleti senza una tradizione agonista alle spalle. Da sottolineare l’ottimo lavoro degli allenatori di questa società: Samuele del Prete e Daniel Tinti , che seguono con capacità, passione e professionalità questa realtà per tutto l’anno.